castelluccio

SERVIZI DI CONSULENZA AMBIENTALE

Una legislazione sempre più severa ed articolata impone oggi alle aziende il rispetto di norme ambientali in materia di scarichi idrici, emissioni in atmosfera, rifiuti, impatto sul suolo, gestione delle sostanze pericolose, etc. Chi lavora in azienda sa bene quanto sia oneroso essere sempre aggiornati sulle normative nazionali, regionali e locali e quanto sia difficile interpretare ed attuare correttamente gli adempimenti richiesti dalle leggi ambientali.

Pertanto, essere conformi alla normativa diventa sempre più una priorità aziendale, in un'ottica di gestione del rischio aziendale, viste le pesanti sanzioni anche di natura penale.

 

 

Il servizio

Offriamo un servizio di consulenza sulla normativa ambientale attraverso l'effettuazione di audit e check up presso le organizzazioni e verificando le eventuali necessità di adeguamento a cura di consulenti e tecnici costantemente formati ed aggiornati sulle più recenti novità legislative.

Nello specifico

I nostri servizi di consulenza tecnica, normativa ed amministrativa in materia ambientale sono relativi a:

  • approvvigionamento e gestione acque reflue;
  • emissioni in atmosfera;
  • gestione di rifiuti e sistema SISTRI;
  • rumore interno ed esterno (compresi rilievi fonometrici);
  • contaminazione del suolo;
  • gestione prodotti e sostanze pericolose;
  • certificazione dei Sistemi di Gestione Ambientale (ISO 14001 ed EMAS);
  • assistenza per la predisposizione di esami progetti e domande per autorizzazioni;
  • pratiche per Autorizzazioni Integrate Ambientali (AIA IPPC) e assistenza nella gestione delle stesse;
  • assistenza per pratiche VIA;
  • aggiornamento normativo.

Il laboratorio di analisi

Il laboratorio di analisi chimiche e microbiologiche accreditato ACCREDIA” di cui disponiamo ci consente di fornire ai nostri clienti servizi di analisi sia su monitoraggi routinari che nel campo delle analisi specialistiche.

Standard elevati

Attraverso la nostra organizzazione le aziende sono accompagnate nel percorso di adozione del Sistema di Gestione, garantendo gli standard più elevati nel controllo e nella gestione efficace dei propri impatti ambientali, in conformità con la legislazione vigente in materia ambientale.

Per maggiori dettagli e/o per esigenze specifiche non esitate a contattarci.

haccp

IGIENE ALIMENTARE E HACCP

Con l’entrata in vigore del D.Lgs. 193/2007 del 6 novembre 2007, le aziende che operano nel settore alimentare hanno l’obbligo, per tutto il personale dipendente, di predisporre e aggiornare un manuale di autocontrollo secondo i principi del sistema per la sicurezza alimentare HACCP (Hazard Analysis Critical Central Point), in applicazione dei regolamenti comunitari Reg. CE n. 852 del 2004, Reg. CE n. 853 del 2004, Reg. CE n. 2073 del 2005 (cosiddetto “Pacchetto Igiene”, in attuazione del Regolamento CE 178/2002 “Principi e requisiti generali della legislazione alimentare”).

Il sistema di sicurezza alimentare HACCP nasce dall’esigenza di garantire alimenti sicuri cambiando approccio, cioè passando da un controllo a valle del processo produttivo, sul prodotto finito, a un controllo invece del processo produttivo in ogni sua fase, individuando i rischi che possono influire su igiene e sicurezza alimentare. Tali regolamenti, con l’abrogazione del D.Lgs 155/97, richiedono la revisione del “Piano di Autocontrollo” e, tra l’altro, la conduzione di analisi sistematiche sulle matrici alimentari salvo eventuale e circostanziata motivazione. Le aziende devono individuare nella loro attività le fase critica per la sicurezza degli alimenti, impedendo contaminazioni biologiche, chimiche e fisiche, a tutti gli stadi di produzione, trattamento e commercializzazione, per proteggere la salute dei consumatori. Per tale ragione, per padroneggiare al meglio tutti i regolamenti del sistema, è necessaria un’efficiente ed efficace consulenza HACCP. L’autocontrollo verte, infatti, sulla responsabilità del produttore che deve individuare, applicare, mantenere ed aggiornare le opportune procedure di sicurezza, avvalendosi proprio del sistema per l’igiene alimentare HACCP. Il “Regolamento 178/2002” costituisce la base per garantire un livello elevato di tutela dell’igiene e sicurezza alimentare dei consumatori in relazione agli alimenti, tenendo conto in particolare della diversità dell’offerta di alimenti e garantendo al contempo l’efficace funzionamento del mercato interno. Esso stabilisce principi comuni e competenze, i mezzi per assicurare un solido fondamento scientifico, procedure e meccanismi organizzativi efficienti a sostegno dell’attività decisionale nel campo della sicurezza degli alimenti e dei mangimi. È importante ricordare che i “Regolamenti Comunitari” sono direttamente applicabili e superano i principi contenuti nelle norme nazionali, qualora in contrasto con quelli indicati nei “Regolamenti” stessi. La normativa per l’igiene alimentare dunque è cogente ed il rispetto delle sue disposizioni è obbligatorio per questo ogni azienda che si occupa di alimentazione ha bisogno di chi sa fornire un’ottima consulenza HACCP.

Il servizio

Attraverso il nostro personale altamente specializzato e competente, offriamo una puntuale consulenza HACCP, supportando le aziende nel predisporre un sistema in grado di rispondere alle prescrizioni di legge.

A chi ci rivolgiamo

A tutti coloro che operano in una o più delle seguenti fasi della catena degli alimenti: la produzione primaria, il trasporto, la trasformazione, la preparazione, l´immagazzinamento, il confezionamento, la distribuzione, la manipolazione, la vendita o fornitura, compresa la somministrazione al consumatore:

  • aziende agricole, allevamenti, macelli;
  • aziende di trasformazione alimenti e bevande;
  • distributori e commercianti prodotti alimentari;
  • trasportatori;
  • ristorazione, catering, bar;
  • panifici e pasticcerie;
  • rivendite alimentari e ortofrutta;
  • salumerie, gastronomie;
  • macellerie, pescherie;
  • mense aziendali e pubbliche;
  • sagre e manifestazioni;

Cosa facciamo

  • Sopralluoghi e check up presso il cliente con analisi dei potenziali rischi per gli alimenti.
  • Stesura del Manuale del Sistema di Autocontrollo.
  • Definizione di procedure e modulistica richieste dal Sistema HACCP.
  • Individuazione ed applicazione di procedure di controllo e di sorveglianza dei punti critici.
  • Monitoraggio periodico dell´efficacia e della corretta applicazione del Sistema HACCP attraverso anche effettuazione di prelievi di campioni e tamponi ambientali.

Attraverso il nostro “Ente Formativo Accreditato dalla Regione Marche”, effettuiamo la formazione richiesta per legge per Responsabili ed Addetti di Attività Alimentari (ex libretti sanitari).

Per maggiori dettagli e/o per esigenze specifiche non esitate a contattarci

Qualità

QUALITA’

L´implementazione di un Sistema di Gestione per la Qualità consente di aumentare la soddisfazione dei propri clienti, migliorare i processi interni, tenere sotto controllo i rischi aziendali. Lo standard ISO 9001 è il più comune e riconosciuto a livello mondiale, per la gestione della qualità di prodotti e dei servizi ed è applicabile a qualsiasi settore: industria, servizi, commercio, pubblica amministrazione, terzo settore etc. Ogni organizzazione è certificabile ISO 9001, dal piccolo negozio, la piccola azienda a conduzione familiare fino alla grande multinazionale.

Come operiamo

Il nostro modo di operare è il risultato di una pluriennale esperienza nel settore. La forte propensione al risultato ed al valore aggiunto per il cliente sono la garanzia vera per ogni organizzazione nei confronti di un servizio che non guarda alla forma ed ai riconoscimenti formali ma che punta a dare soluzioni nuove e condivise, fruibili a tutti i livelli della struttura aziendale. Di fatto, realizzare un Sistema di Gestione per la Qualità è un´ottima occasione di riesame e analisi dei processi aziendali e per poter recuperare efficienza puntando sul coinvolgimento di tutte le parti interessate. La nostra organizzazione adotta metodi semplici e facilmente attuabili anche nel breve periodo evitando ansia da cambiamento e puntando alla collaborazione fattiva di tutto il personale. I nostri sistemi ISO 9001 nascono per sua natura già fortemente integrabili con altri standard quali ad esempio ISO 14001, OHSAS 18001, SA8000, ISO 22000 etc.

 Quali vantaggi

La realizzazione di un Sistema di Gestione per la Qualità permette di tenere sotto controllo i processi interni e di lavorare per obiettivi e piani di miglioramento.

Certificazioni ISO 14001 - Registrazioni EMAS

Queste forme di certificazione sono degli strumenti volontari a disposizione delle aziende per assicurare il rispetto e la conformità alla legislazione ambientale applicabile e per controllare e migliorare nel tempo gli aspetti ambientali delle organizzazioni ed i relativi impatti. Il Sistema di Gestione Ambientale è assai facilmente integrabile nell´eventuale Sistema Qualità ISO 9001, in quanto ne condivide interamente l´approccio, la metodologia ed il sistema documentale. Tutti gli aspetti ambientali di un´organizzazione vengono presi in considerazione: emissioni in atmosfera, scarichi idrici, rifiuti, impatto sul suolo, consumi energetici e di risorse, rumore esterno, etc.

 Certificazioni OHSAS 18001

OHSAS 18001 (Occupational Health and Safety Assessment Series) è la norma riconosciuta a livello internazionale per i sistemi di gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro. OHSAS 18001 ha come obiettivo il miglioramento delle condizioni di sicurezza ed igiene sui luoghi di lavoro attraverso un approccio alla prevenzione ed al coinvolgimento di tutte le parti interessate, lavoratori compresi. La norma è stata pensata per essere compatibile con ISO 9001 e ISO 14001 e per aiutare le organizzazioni a far fronte in modo efficiente ai propri obblighi in materia di sicurezza e protezione. OHSAS 18001 può essere adottata da qualsiasi azienda (industriale, commerciale e di servizi) di ogni dimensione, operante in qualsiasi settore di attività che desideri dotarsi di un Sistema di Gestione della SSL (Sicurezza e Salute dei Lavoratori) al fine di tutelare tutti coloro che si trovano più facilmente esposti a rischi per la salute e la sicurezza nello svolgimento delle rispettive mansioni.

 Essa consente inoltre di ottenere gli SGRAVI CONTRIBUTIVI INAIL per le aziende che attuano azioni di miglioramento della sicurezza sui luoghi di lavoro.

L’accreditamento

Attraverso il nostro “Ente Formativo Accreditato dalla Regione Marche”, siamo in grado di fornire tutte le tipologie di formazione e addestramento che richiedono l’accreditamento del soggetto erogatore del servizio.

 Per maggiori dettagli e/o per esigenze specifiche non esitate a contattarci.

reach

REACH

REACH è un regolamento dell'Unione europea adottato per migliorare la protezione della salute dell'uomo e dell'ambiente dai rischi delle sostanze chimiche, stimolando nello stesso tempo la competitività dell'industria chimica europea. Il regolamento promuove altresì metodi alternativi per la valutazione dei pericoli che le sostanze comportano allo scopo di ridurre il numero di test effettuati sugli animali. Un'identificazione inequivocabile della sostanza è un requisito indispensabile per la maggior parte dei processi REACH. Gli attori della catena d'approvvigionamento devono disporre di informazioni sufficienti sull'identità della loro sostanza.Le aziende sono quindi tenute ad acquisire i dati sulle proprietà e gli uses (utilizzi) delle substance (sostanze) che producono o import (importano) in quantità pari o superiori a una tonnellata all'anno, e devono provvedere anche a una valutazione dei pericoli e dei rischi potenziali che presenta la sostanza.

 

 

Il servizio

Supportiamo l'azienda nell'implementazione e nella gestione del REACH - Registration, Evaluation, Authorisation of Chemicals - e, grazie alle capacità tecniche, di problem solving e di proporre soluzioni strategiche, rappresentiamo partner unico per il cliente per la gestione di tutti gli aspetti previsti dal REACH.

Nello specifico

Forniamo i seguenti servizi differenziati e modulati in base al ruolo e alle esigenze del cliente:

  • Check Up REACH/CLP;
  • Assistenza telefonica e via e-mail;
  • Pre-registrazioni tardive;
  • Gestione di SIEFs/Consorzi;
  • Registrazione delle Sostanze;
  • Schede Dati di Sicurezza;
  • Classificazione, etichettatura e Notifica C&L;
  • Notifica all’Archivio Preparati Pericolosi;
  • Servizi sugli Articoli;
  • Servizi sui Materiali recuperati dai rifiuti;
  • Comunicazioni con Clienti e Fornitori aziendali;
  • Ricerca dati sulle sostanze chimiche.

I vantaggi per l’azienda

Attraverso i servizi proposti l’azienda potrà comprendere, gestire e mantenere la conformità ai regolamenti europei e internazionali in materia di sostanze e miscele chimiche. Oltre all’affiancamento e formazione al personale interno all’azienda sui temi regolatori, l’assistenza presso la sede dell’azienda o da remoto (tramite telefono, e-mail, ecc.) consentirà all’azienda di avere un rapido supporto tecnico nel:

  • verificare la correttezza della documentazione a supporto delle scelte strategiche aziendali di acquisto;
  • definire procedure aziendali utili a mantenere e migliorare la conformità rispetto alle norme europee;
  • rispondere alle richieste da clienti o verso fornitori.

I nostri punti di forza

  • Disponiamo di professionisti altamente qualificati.
  • Siamo punto di riferimento per aziende di molti settori produttivi (Metalmeccanica, Edilizia, Abbigliamento, Chimica, Trasporti, ecc.) e di varie dimensioni.

Per maggiori dettagli e/o per esigenze specifiche non esitate a contattarci

decreto

RESPONSABILITÀ IMPRESA E MODELLO 231

Il D.Lgs. 231/01 ha previsto l´applicazione della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (società, associazioni, etc.) per reati commessi nell´interesse dell´ente da dirigenti, dipendenti e tutti coloro che operano in nome e per conto di esso. Tale responsabilità si aggiunge a quella delle persone fisiche che hanno commesso materialmente il reato e comporta pesanti sanzioni pecuniarie (da 25000 euro a 1,5 milioni di euro) e la possibile sospensione o interdizione nell'esercizio dell´impresa.

 

 

Il D.Lgs. 231/01, attualmente, disciplina la responsabilità delle imprese per gli illeciti amministrativi dipendenti dai seguenti reati:

  • Rapporti con la pubblica amministrazione.
  • Informatici
  • Societari
  • Terrorismo e di eversione dell’ordine democratico.
  • Personalità individuale.
  • Abusi di mercato.
  • Omicidio colposo e lesioni gravi o gravissime commesse con violazione di norme infortunistiche e sull’igiene e salute sul lavoro (art. 25 D.Lgs. n. 81/08).
  • Criminalità organizzata trasnazionale, ricettazione, riciclaggio, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita.
  • Abbandono e deposito incontrollato di rifiuti sul e nel suolo (art. 192 comma 4 del D.Lgs. 152/06).
  • Rapporti tra privati.
  • Autoriciclaggio (art. 3 Legge 15/12/2014 n. 186).

 

L’art. 6 del D.Lgs. 231/01 prevede il beneficio dell’“esimente” per le imprese che adottano in maniera effettiva ed efficace un Modello Organizzativo di gestione e controllo.

Il servizio

Il nostro supporto per la creazione di un “Modello Organizzativo” conforme ai requisiti del D.Lgs. 231/01, si sviluppa secondo le seguenti modalità:

  • Analisi dei rischi aziendali, volta ad individuare i possibili reati aziendali rispetto a quelli individuati dal decreto 231.
  • Implementazione del “Modello Organizzativo di Gestione e Controllo”, comprensivo di:
    • Parte Generale e Parte Speciale.
    • Codice Etico.
    • Procedure e Modulistica.
    • Regolamento disciplinare e sanzionatorio.
    • Regolamento di funzionamento e attuazione dell’Organismo di Vigilanza.
  • Attività formativa/informativa rivolta alle funzioni aziendali relativa ai concetti generali della norma di riferimento ed alle modalità di utilizzo ed applicazione del Modello Organizzativo.

Organismo di Vigilanza (OdV)

Nostro personale altamente qualificato, con specifiche competenze in materia di Salute, Sicurezza e Ambiente, è a disposizione per far parte di “Organismi di Vigilanza”.

Per maggiori dettagli e/o per esigenze specifiche non esitate a contattarci

incendi

PREVENZIONE INCENDI

 Il servizio di prevenzione incendi è un compito istituzionale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, ma con l’entrata in vigore del D.Lgs. 626/94 si è introdotto il principio per cui in tutti i luoghi di lavoro, a prescindere del tipo di attività, deve essere valutato, congiuntamente a tutti gli altri rischi, anche il rischio incendio. Il medesimo principio è stato ripreso dal D.Lgs. 81/08 che ha sostituito il D.Lgs. 626/94. Le misure particolari in materia di tutela antincendio e di gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro sono definite nel D.M. 10 marzo 1998.

 

 

Campo di applicazione

Tutti i settori di attività pubblici e privati sono interessati, con alcune limitazioni ed eccezioni che non riguardano comunque le aziende private. Le disposizioni sulla sicurezza contro gli incendi si applicano alle attività che si svolgono nei luoghi di lavoro ubicati all’interno dell’azienda o dell’unità produttiva, nonché in ogni altro luogo comunque accessibile per lavoro. In materia di prevenzione incendi nei luoghi di lavoro sono soggette a controllo da parte dei Vigili del Fuoco le attività elencate nel DPR 151/11 che, in generale, presentano le seguenti caratteristiche:

  • in esse si producono, si sviluppano o si detengono prodotti infiammabili, incendiabili o esplodenti;
  • presentano per dimensioni, ubicazione ed altre ragioni gravi pericoli per l’incolumità dei lavoratori in caso di incendio.

Il titolare dell’attività è la figura in capo alla quale ricadono le principali responsabilità circa l'applicazione della legge.

Gli obblighi

Il titolare dell’attività, nell’applicazione della sicurezza antincendio in azienda o nell’amministrazione pubblica, deve attivare numerose azioni. Le principali sono:

  • redigere una valutazione del rischio incendio ai sensi del D.M. 10/03/1998;
  • redigere un piano di emergenza generale ai sensi del D.M. 10/03/1998, per aziende soggette al controllo dei Vigili del Fuoco e di quelle con più di 10 dipendenti;
  • nominare, formare ed addestrare gli addetti alla gestione delle emergenze e lotta antincendio;
  • informare e formare tutti i lavoratori sul rischio incendio;
  • installare, controllare e mantenere le attrezzature ed impianti antincendio (estintori, idranti, naspi, impianti di rivelazione e allarme, impianti automatici di spegnimento, ecc.);
  • installare idonea segnaletica ed illuminazione di emergenza;
  • far redigere da professionisti abilitati il progetto antincendio per le attività soggette ad esame e parere preventivo dei Comandi Provinciali dei Vigili del Fuoco ai fini del rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi (CPI);
  • svolgere periodicamente le attività di esercitazione del piano di gestione dell’emergenza;
  • ecc…

L'attivazione di tali misure è indispensabile per non incorrere in gravi sanzioni ed in reati tutti perseguibili penalmente, ma soprattutto per migliorare la sicurezza antincendio della propria attività al fine di salvaguardare la vita umana e l’incolumità dei propri collaboratori e/o dipendenti, nonché la tutela dei beni e dell’ambiente.

Il servizio

Accompagniamo le organizzazioni aziendali nell’adozione di tutte le misure necessarie per la prevenzione e la protezione dal rischio incendio attraverso il nostro personale abilitato, altamente specializzato e iscritto nell’elenco dei professionisti presso il Ministero degli Interni previsto dal D.M. 25/03/1985 di cui alla Legge 818/1984 (ora D.Lgs. 139/2006), autorizzato a rilasciare certificazioni antincendio. L’attività professionale viene fornita con standard qualitativi elevati e con costi contenuti grazie ad una efficiente organizzazione aziendale.

In breve

I nostri servizi di consulenza tecnica, normativa ed amministrativa, in materia di prevenzione e protezione dal rischio incendio, sono relativi a:

  • Redazione dei documenti e progetti
  • Informazione, Formazione ed Addestramento
  • Certificazioni e collaudi

Per maggiori dettagli e/o per esigenze specifiche non esitate a contattarci